Cura e benessere dei piedi: i trattamenti per l’inverno

Spesso, durante l’inverno, principalmente per pigrizia, i piedi vengono trascurati, “nascosti” da calze e scarpe chiuse, per poi essere rigenerati solo con l’arrivo della bella stagione. 

In quanto punto d’appoggio per tutto il nostro corpo, i piedi hanno una funziona fondamentale sia per la circolazione sia per il mantenimento di una corretta posizione eretta della schiena. 

Numerose sono le terminazioni nervose, che ci permettono di adattare la nostra camminata in base alla superficie in cui siamo, e le ghiandole sudoripare, mentre c’è praticamente assenza totale di quelle sebacee

Queste caratteristiche sono la causa principale della frequente secchezza dei piedi, di callosità ed eccessiva sudorazione. 

Cosa fare per i piedi secchi

La zone più colpite dall’ipersecchezza sono i lati ed i talloni dove, a causa delle pressione esercitata dal corpo mentre si cammina, si possono presentare anche lacerazioni. 

La disidratazione del tessuto è dovuta all’evaporazione di acqua a causa di fattori esterni come la temperatura in estate o il surriscaldamento da calzature d’inverno.

La possibile soluzione alla problematica, così come anche la sua prevenzione, è rappresentata dall’utilizzo di cosmetici con texture corpose, tonificanti ed emollienti. 

Tra i prodotti più consigliati vi sono:

  • l’olio di macadamia, fonte preziosa di acido palmitoleico, un acido essenziale che si trova nel sebo e previene le vesciche,
  • – l’olio di noce brasiliana, che elasticizza la pelle e la reidrata,
  • – l’olio di rosa mosqueta, estratto dal fiore originario tipico delle altitudini delle Ande, che leviga la pelle ed è ricco di vitamine.

Calli, duroni e sudorazione eccessiva

Callosità e duroni sono le problematiche più comuni per quanto riguarda i piedi e non sono altro che il modo con cui la nostra pelle cerca di proteggersi dagli impatti con il terreno. 

Le zone del piede possono raggiungere uno spessore dell’epidermide sino a venti volte maggiore rispetto al resto del corpo e la levigazione con appositi strumenti è il metodo più semplice per togliere la pelle in eccesso. 

Calli e duroni sono rilevatezze giallastre e tondeggianti, composte da cellule morte stratificate, che possono portare a dolori nel caso premessero sulle terminazioni nervose, soprattutto a causa del frequente sfregamento provocato da scarpe chiuse durante il periodo invernale.  

I primi compaiono sui talloni, mentre i secondo coinvolgono l’area anteriore del piede.  

Un’altra problematica è l’iperidrosi, ovvero la tendenza da parte della ghiandole sebacee ad una iper-produzione di sudore che, nel caso dei piedi, pur non essendo gradevole, è utile in quanto ha funzione emolliente per la pelle, in assenza di ghiandole sebacee.

Tra i fattori che sicuramente influenzano i meccanismi di iper-produzione di sudore vi sono la ridotta traspirazione della pelle dovuta a calze e scarpe inadeguate, cause ormonali e psicogene legate alle emozioni.

Alcuni prodotti per attenuare la problematica sono:

  • l’allume di potassio, che normalizza i livelli di sudorazione,
  • il mentolo in olio essenziale, 
  • oli essenziali di limone, timo e lavanda, ottimi battericidi, ma anche ottimi aromi che nascondono gli odori.

Agnese Pirazzi