Cura del viso: come combattere i brufoli

L’attenzione che occorre dare al nostro viso è rappresentata innanzitutto dalla sua detersione almeno due volte al giorno, poiché, oltre ad essere un modo per combattere le impurità, ciò previene la formazione dei brufoli.

 

Perché si formano i brufoli

I brufoli, infatti, si creano da una micro infezione di un comedone, ovvero di un punto nero.

Sulla nostra pelle vivono diversi batteri che, una volta penetrati all’interno dei pori otturati, raggiungono il follicolo dove si trova il sebo, la sostanza che lo protegge: così viene provocata l’eruzione dei brufoli.

Con un accurato lavaggio della pelle con acqua calda mattina e sera, si evita, per quanto possibile, il passaggio di questi batteri ed al contempo la guarigione dei punti neri. 

Particolare cura va riservata anche al momento di asciugare la superficie del viso: un tessuto ruvido potrebbe infatti infiammare ulteriormente i foruncoli.

Evitare secchezza ed irritazioni

Subito dopo il lavaggio sarebbe bene applicare una crema idratante, scelta accuratamente in base alla tipologia di pelle ed in base alla forma batterica da combattere. 

Nel caso di pelle grassa, oltre alle creme non comedogene, che sono consigliate a tutti, poiché non causano sfoghi ulteriori, è bene affidarsi a creme a gel.

Se invece la pelle in questione è piuttosto secca, i concentrati più consigliati sono quelli maggiormente a base di creme naturali e vegetali.

Prima dell’applicazione, occorre assicurarsi che le mani con cui applichiamo i prodotti siano pulite, oltre al viso naturalmente.

Evitare stress inutili alla pelle

Un altro importante suggerimento è non toccare continuamente la pelle irritata, per non incrementare la presenza di batteri su di essi trasferendoli dalle nostre mani durante il giorno. 

Schiacciare e toccare di continuo i brufoli, infatti, potrebbe anche peggiorare l’aspetto e allungare i tempi di guarigione. In casi estremi, potrebbero rimanere delle cicatrici.

Un ultimo consiglio è quello di non esagerare con il make-up, poiché ostruisce ancora di più la respirazione dei pori. Un leggero trucco comunque è concesso, ma importante è la sua accurata rimozione a fine giornata

Anche in questo caso l’igiene gioca un ruolo importante, oltre a quella del viso e delle mani, è consigliabile anche quella delle federe, su cui poggiamo il viso dormendo, e quella dei pennelli che utilizziamo per il make-up. 

Piccole attenzioni che a lungo andare diventano abitudini, come il vedersi allo specchio con un viso luminoso ed una pelle incredibilmente liscia!

Agnese Pirazzi

Condividi su