Sindrome text neck: il dolore da smartphone

 

articolo

La vita quotidiana influenza la nostra postura. La prolungata o ripetitiva posizione con la testa flessa in avanti quando si utilizza lo smartphone è uno dei fattori di rischio per dolori al collo che possono essere causa dell’insorgenza di “dolore cervicale da smartphone” o “Sindrome Text Neck”.

I sintomi

L’uso non appropriato del cellulare può provocare dolore, fastidi e rigidità.

Si avverte una maggiore tensione a livello muscolare, in quanto l’eccessivo e continuo carico grava sulle prime due vertebre del rachide.

Il piegamento in avanti della testa per guardare lo schermo del nostro smartphone può arrivare a gravare fino a 27 kg sul nostro collo.

Soprattutto la scrittura potrebbe essere il fattore che maggiormente contribuisce al dolore cervicale.

Il ruolo dell’Osteopata

L’osteopata in primo luogo eseguirà un’attenta valutazione di tutto il corpo, ricercando le compensazioni che l’organismo ha dovuto utilizzare per adattarsi a queste anomale abitudini posturali.

L’osteopata cerca di ristabilire le condizioni ottimali del paziente, alleviando in un primo tempo il dolore per poi aiutarlo ad assumere la corretta postura, agendo su tutto il corpo.

Se il paziente presenta dolore persistente al collo che non viene alleviato da riposo, esercizio fisico, regolando la propria postura o tenendo il telefono in modo diverso, può essere indicazione di una sindrome Text Neck.

In alcuni pazienti, la degenerazione può essere grave e portare alla compressione dei nervi cervicali, causando dolore ed altri sintomi. In questo caso, è necessario eseguire ulteriori indagini.

Il trattamento osteopatico

l trattamento della Sindrome Text Neck include manipolazione e mobilizzazioni osteopatiche. L’osteopata sottopone il paziente ad una terapia di decompressione della spina dorsale e programma esercizi adatti.

Il trattamento può essere diverso a seconda dei problemi evidenziati nella valutazione.

L’Osteopatia spesso si dimostra molto utile: può alleviare il dolore mediante l’allungamento dei muscoli accorciati, praticare stiramenti delle fasce cervicali, aiutando così il corpo a ritrovare la normalizzazione nei movimenti e ad assumere abitudini posturali migliori.

Certamente, per risolvere definitivamente il problema è indispensabile un cambiamento delle abitudini che hanno portato all’instaurarsi della sindrome Text Neck.

Prevenzione

Quando utilizziamo lo smartphone (o il tablet) cercare il più possibile di mantenere lo sguardo orizzontale; quando si devono consultare lunghi documenti, meglio farlo su una scrivania, utilizzando un monitor ben funzionante, con sguardo e testa allineati in orizzontale; fare pause frequenti; riposare gli occhi e cercare di rilassarli.

Conclusioni

E’ importante sottolineare che l’uso sconsiderato del cellulare è indubbiamente dannoso per tutti, ma è fondamentale limitarne l’utilizzo da parte delle giovani generazioni, soprattutto in età pediatrica; infatti, questa è fase in cui si sviluppa l’apparato scheletrico e la cattiva postura influenzerà negativamente, causando scoliosi e lordosi, che con il passare del tempo possono causare problemi ben più seri.

 

Alberto Bozzolan

Dott. Alessandro Garlinzoni

Condividi su