Cefalea cervicogenica e terapie manuali

Cefalea cervicogenica e terapie manuali

La cefalea cervicogenica è un mal di testa persistente causato da una disfunzione delle vertebre, dei dischi o dei tessuti molli del rachide cervicale, comunemente associata al dolore al collo. È il terzo mal di testa più comune all’interno della classificazione delle cefalea secondarie.

Cause

Le cause della cefalea cervicogenica sono principalmente di natura muscolo-scheletrica: traumi al collo o alla testa, posture prolungate che stressano la capacità di tenuta dei muscoli del collo, sovraccarichi da attività sportiva o lavorativa intensa.

Sintomi

Il mal di testa cervicogenico si presenta con una ridotta mobilità delle articolazioni, in particolare del rachide cervicale superiore, con tensioni eccessive dei muscoli del rachide cervicale e dorsale, con presenza di aree miofasciali alterate all’interno di muscoli specifici, con alterazioni del controllo neuro-motorio, cioè del modo in cui si attivano e coordinano i muscoli.

Nella cefalea cervicogenica viene generalmente coinvolta l’area suboccipitale dove ci sono le articolazioni delle prime tre vertebre cervicali, ma anche segmenti inferiori possono contribuire alla sua genesi e sviluppo. Per questa ragione è una problematica essenzialmente di pertinenza fisioterapica.

Cure

Le terapie manuali possono avere un ruolo chiave nella cura del mal di testa tensivo come in quello di origine cervicale. Le ricerche suggeriscono che tutti i pazienti che soffrono di cefalea cervicogenica e muscolo-tensiva possono trarre beneficio dalla terapia manuale.

Il trattamento manuale osteopatico (OMT) è una medicina manuale che utilizza un’ampia varietà di tecniche ed approcci per migliorare le funzioni fisiologiche ed aiutare l’organismo a ripristinare una corretta omeostasi, correggendo le disfunzioni somatiche che ne alterano il funzionamento.

Le tecniche di manipolazione e mobilizzazione articolare sono le più efficaci nel ridurre l’intensità del dolore e la disabilità, se comparate con il massaggio leggero; inoltre, pazienti che si sono sottoposti a terapia manuale hanno ridotto notevolmente la media del numero di cefalee.

Le tecniche eseguite da fisioterapisti specializzati possono essere utili per le persone che soffrono di cefalea cervicogenica e dolori al rachide cervicale e se a tali tecniche si associano specifici esercizi terapeutici, i risultati sono senz’altro più duraturi nel tempo.

Alberto Bozzolan

FisioMed