Combattere l’insonnia con le erbe

Lo dicono gli specialisti di medicina del sonno: si dorme sempre meno e male, a causa di ritmi di vita frenetici e stressanti che a loro volta sono forieri di disturbi che influiscono negativamente sulla qualità del riposo notturno, come ad esempio le apnee.

L’insonnia fa male

Sono circa 6 milioni gli italiani che soffrono abitualmente di insonnia, cioè dell’incapacità di addormentarsi nonostante la stanchezza o comunque di avere un sonno continuo e ristoratore.

L’insonnia ha conseguenze negative a livello cognitivo, in quanto a lungo andare riduce la materia grigia presente nell’area del cervello chiamata ippocampo, che regola appunto le funzioni cognitive e i processi di memoria.

Inoltre, passare le notti in bianco o svegliarsi sempre stanchi ha ricadute pesanti a livello lavorativo e relazionale, rendendo irritabili ed insofferenti.

 

Farmaci e fitofarmaci contro l’insonnia

I farmaci contro l’insonnia vanno maneggiati con cura perché possono avere importanti effetti collaterali, quali uno stordimento al risveglio che non sarà meno fastidioso rispetto al non aver dormito. Inoltre, non bisogna abusarne perché possono dare assuefazione e non funzionare più quando ce n’è davvero bisogno.

Molto meglio è rivolgersi al mondo delle erbe e dei fitofarmaci, soprattutto ai primi sentori di insonnia, quando è evidente che essa sia dovuta a stati di ansia e stress contingenti.

 

Farmacia San Lorenzo, un’erboristeria in farmacia

La Farmacia San Lorenzo di Parabiago è da sempre molto attenta alla possibilità di curare l’insonnia, e non solo, attraverso le erbe e le piante. Ampia è la scelta di rimedi naturali. Vediamo quali sono i più richiesti ed efficaci:

Passiflora (Passiflora incarnata)
E’consigliata per i bambini e adulti, aiuta il riposo e il rilassamento.

Valeriana
Riduce i tempi necessari all’assopimento, inducendo un sano sonno fisiologico.

Escolzia (Eschscholtzia californica)
Migliora la qualità del sonno ed esercita un’azione distensiva a livello gastro-intestinale.

Melissa (Melissa officinalis)
Ha un’azione rilassante e distensiva.

Camomilla (Chamomilla recutita) 
E’ particolarmente indicata per rasserenare il sonno dei bambini.

Luppolo (Humulus lupulus)
Le sue qualità sedative e calmanti lo rendono un ottimo rimedio per stati di tensione, irrequietezza e conseguenti disturbi del sonno.

Biancospino (Crataegus monogyna, C. oxyacantha)
È una pianta principalmente indicata per i disturbi dell’apparato cardiovascolare, tuttavia l’uso tradizionale del Biancospino come pianta rilassante è assai diffuso.

 

Consigli contro l’insonnia

 I fitofarmaci sono efficaci, ma non fanno miracoli se la persona conduce una vita fatta di abitudini che favoriscono l’insonnia. Lo staff della Farmacia San Lorenzo consiglia sempre di bere molta acqua, seguire una dieta sana, povera di grassi e di alcool.

E’ altrettanto importante svolgere attività fisica, dormire su di un materasso adatto alla propria conformazione ed in un ambiente non troppo secco d’inverno e non troppo umido d’estate.

Farmacia San Lorenzo assicura la preparazione su misura di integratori fitoterapici personalizzati per favorire e aiutare il sonno.

Raccontando le caratteristiche della propria insonnia, lo staff di Farmacia San Lorenzo saprà consigliare il rimedio giusto al momento giusto, evitando di sprecare tempo e soldi alla ricerca del rimedio “perfetto”.

Segui Farmacia San Lorenzo sui Social Network:

 

 

Ti è piaciuto l’articolo?

Visita la Vetrina

Condividi su
Pubblicato in Senza categoria