I denti da latte: importante non sottovalutarli

I denti da latte: importante non sottovalutarli

 

articolo

Spesso i genitori non prestano la dovuta attenzione ai denti da latte dei propri figli, convinti che tanto poi saranno sostituti da quelli definitivi. Certo, sono denti temporanei, ma non per questo meno importanti di quelli definitivi. I denti decidui, infatti, comunemente detti appunto “denti da latte”, sono fondamentali perché aiutano l’eruzione del dente definitivo e se malauguratamente uno o più dovessero andare persi anzitempo andrebbero sostituiti con un mantenitore di spazio, in quanto la perdita prematura di un elemento dentario porta ad una migrazione degli altri denti a chiusura degli spazi, creando poi problemi alla dentizione definitiva.

Purtroppo, la cattiva abitudine di trasmettere inconsciamente timore ai bambini quando si parla di denti è ancora radicato in molte famiglie, perché sono gli stessi adulti ad averlo nonostante l’età. Ecco perché il bambino deve abituarsi a conoscere l’ambiente del medico dei denti fin da piccolo, in modo tale da non essere traumatizzato la prima volta che lo frequenterà, magari per una situazione di emergenza. Accade spesso, infatti, che i bambini si fratturino i denti definitivi, senza che siano mai stati prima dal dentista. In questo caso, oltre al trauma dell’incidente, ne vivono un altro quando si siedono sulla poltrona dello Studio.

Personalmente, credo che i bambini debbano vivere tutto come un gioco, quindi anche la cura dei propri denti. Per questo invito i genitori ad accompagnare il bambino dal dentista almeno due volte all’anno già all’età di 2 anni, per i semplici controlli di routine. In questo modo il piccolo ha tempo di vedere, esplorare e conoscere lo studio dentistico e come funziona. Nella sala d’attesa del mio Studio, ad esempio, c’è sempre uno spazio a loro dedicato e un piccolo premio ad attenderli.

Allo stesso modo, anche l’igiene domiciliare deve essere vissuta come un divertimento ed in questo devono essere bravi i genitori. E’ fondamentale insegnare ai bambini di lavare i denti dopo i pasti, poi crescendo si aumenteranno le istruzioni e le manovre d’igiene. I genitori, però, devono aver la costanza di aiutare i propri figli perché bisogna assicurarsi che tutti i denti siano ben puliti, soprattutto i posteriori. E’ inoltre importante contare spesso i denti nella bocca dei bambini, in un primo tempo per vedere come avviene l’eruzione della dentizione “da latte” e successivamente per monitorare l’eventuale presenza di denti sovrannumerari o, al contrario, se mancano dei denti all’appello. In questo modo sarà poi possibile valutare la permuta dei definitivi, in particolare dei primi molari, che molto spesso un occhio poco attento confonde con i denti da latte! Controllando spesso la bocca dei bambini si potranno anche evitare spiacevoli sorprese di denti cariati. Il dentista, in conclusione, deve sempre essere visto come un alleato da coinvolgere, quanto prima, e non come qualcuno da guardare con diffidenza e paura.

Dott.ssa Federica De Pascalis

Dott.ssa Federica De Pascalis