La Liposcultura

l'esperto risponde + inserto video

 

L’argomento odierno è la liposuzione o liposcultura. Dott. Salluce, è davvero un intervento così richiesto?

Assolutamente sì, probabilmente il più richiesto in assoluto dalle donne, ma non sono pochi neppure gli uomini. L’intervento di liposcultura è quello che incarna maggiormente l’aspetto artistico nel panorama della chirurgia estetica. Il risultato estetico infatti dipende grandemente dall’abilità dell’operatore, e di sicuro il livello di soddisfazione delle pazienti rimane sempre molto alto, se la procedura viene eseguita con la tecnica più adeguata.

In cosa consiste esattamente?

Si tratta di un’aspirazione del tessuto adiposo sottocutaneo precedentemente infiltrato con una soluzione contenente anestetico locale. L’accesso al sottocute avviene tramite piccoli forellini praticati sulla superficie cutanea attraverso i quali vengono inseriti delle cannule del diametro di pochi millimetri. È possibile agire su piccoli volumi di grasso come su vaste aree, l’importante è che il tutto venga fatto in totale sicurezza e in strutture idonee dopo un attento studio clinico del paziente.

Ma la liposuzione o liposcultura fa dimagrire?

No, non è quello lo scopo perché è un intervento chirurgico rimodellante (finalizzato alla riduzione degli accumuli di grasso localizzati in aree circoscritte), non dimagrante. Spesso il paziente si presenta con aspettative non realizzabili: l’obesità e il sovrappeso vanno trattate con la “normale” terapia alimentare e con l’aumento del dispendio calorico ovvero con l’esercizio fisico. Solo dopo essere rientrati nella fascia dei normopeso sarà possibile eseguire l’intervento di rimodellamento delle zone che non hanno giovato a pieno dello stimolo metabolico indotto. Il risultato dell’intervento tecnicamente è definitivo, ma poi il mantenimento dipenderà dallo stile di vita del soggetto, oltre che da accadimenti come una gravidanza o il fisiologico invecchiamento.

Come avviene l’intervento e quali sono i tempi di ripresa delle normali attività?

La liposuzione può essere eseguita in anestesia locale o locale con sedazione, meno frequentemente in anestesia generale, in regime di ricovero diurno (day surgery) o ricovero ordinario con una notte di degenza se l’intervento prevede anche altre procedure quali, ad esempio, l’addominoplastica. Dopo l’intervento di liposuzione viene applicata una medicazione compressiva e viene fatta indossare una guaina specifica da portare anche nelle settimane successive. Nelle prime 48 ore si avvertirà un dolore più o meno intenso che regredirà gradualmente nei giorni successivi. I punti di sutura verranno rimossi dopo 7-10 giorni. Dopo alcuni giorni si può tornare a svolgere la propria attività lavorativa e dopo due settimane è possibile riprendere l’attività fisica leggera. Si consiglia il ritorno all’attività sportiva ad un mese dall’intervento. La maggior parte del gonfiore iniziale si risolverà entro il primo mese. Il risultato estetico è già apprezzabile da subito ma sarà stabile e permanente dopo 4-6 mesi.

Dott. Stefano Salluce

Dott. Stefano Salluce