Tecnica microblanding: l’estetica delle sopracciglia

Le sopracciglia sono uno degli elementi più importanti del nostro volto, poiché donano equilibrio ed armonia, ma spesso, per le più sfortunate, non sono sufficienti le sedute dall’estetista per migliorarne l’aspetto. 

Le problematiche più comuni e non facilmente risolvibili sono le sopracciglia troppo fini o poco folte. Se fino al recente passato la soluzione per ritrovare l’armonia estetica del nostro volto era il tatuaggio estetico, con effetti poco naturali, ora c’è una novità

Il microblanding è una tecnica che si rifà sempre al metodo del tatuaggio semi permanente, ma che, invece di riempire totalmente la zona delle nostre sopracciglia, dona l’illusione che esse siano naturali disegnandole una per una. 

Come avviene il trattamento

Prima del trattamento viene applicata una crema anestetizzante intorno all’area interessata, così da attenuare il dolore del tattoo.

Le sopracciglia vengono disegnate sul nostro volto tramite dei microaghi, inseriti all’interno di uno strumento simile ad una penna, che introducono dei micropigmenti nello strato superficiale dell’epidermide.

Il trattamento è personalizzabile in base al tono della carnagione ed al colore dei capelli, per rendere il risultato più realistico possibile.

Questo metodo è consigliato a coloro che vogliono ridisegnare completamente la propria forma di sopracciglia, ma anche semplicemente a chi necessita di rinfoltire le proprie. 

Per il primo periodo successivo al trattamento, di circa due – tre giorni, si consiglia di non strofinare le sopracciglia e non bagnarle, tenendole però sotto controllo con della vaselina, che aiuta a togliere in modo poco invadente le piccole crosticine che andranno a formarsi. 

Costi e durata nel tempo

Le differenze tra il tatuaggio alle sopracciglia e la tecnica del microblanding sono nei prezzi e nella durata nel tempo dei risultati. 

Il tatuaggio completo costa circa il doppio, anche se non ha ugualmente un effetto permanente poiché nel tempo tende a sbiadire.

Infatti, circa ogni anno, necessita di un ritocco, che ha un costo ulteriore, seppur minimo rispetto al trattamento iniziale.

Il microbalnding costa all’incirca la metà, ma rispetto al tatuaggio ha un durata inferiore, in quanto deve essere ritoccato più spesso, in media ogni 4 mesi

Pro e contro dovrebbero comunque essere valutati innanzitutto in base al trattamento più adatto per ottenere un volto simmetrico ed armonioso

Agnese Pirazzi

Condividi su