Depilazione ed epilazione: i consigli per l’estate 2018

Si avvicina la prova costume e aumenta l’attenzione e la cura del corpo, soprattutto per quanto riguarda la depilazione.

Secondo Treatwell, il più grande portale online per i trattamenti beauty, da maggio la richiesta di sedute di depilazione inizia ad aumentare incredibilmente, partendo dal 50% delle prenotazioni sino a toccare oltre 80% con il mese di giugno.

D’altronde, c’è chi inizia ad andare al mare per weekend mordi e fuggi e chi anticipa le ferie rispetto al periodo di alta stagione.

La depilazione, chi più chi meno, interessa comunque tutte le donne che, con l’avvento del caldo, amano sfoggiare gonne e hotpants, in linea con le tendenze estive, anche in città.

Ogni anno il mondo beauty si rinnova proponendo nuovi trend e nuovi metodi di depilazione per rispettare la pelle e per ottenere risultati sempre migliori sia in spiaggia che nella quotidianità.

Gambe super lisce, come?

Una delle zone che le donne tendono solitamente a curare di più sono le gambe, simbolo di sensualità e protagoniste delle classiche foto da sdraio.

classici metodi che hanno accompagnato a lungo sono il rasoio e la ceretta, modalità contrastanti tra cui scegliere in base alle proprie necessità e alla tipologia di pelle da trattare.

Il rasoio è consigliato a coloro che sono soggette a fragilità capillare e che hanno una soglia bassa di sopportazione del dolore.

Di contro la ricrescita, depilandosi con il rasoio, avviene in tempi molto brevi, dal 2 ai 4 giorni al massimo e, come se non bastasse, i peli ricompaiono di volta in volta più scuri e più duri.

Un’alternativa temporanea come il rasoio è la crema depilatoria che, anche se tende a indurire meno la radice dei peli, è composta da agenti chimici tali per cui durante la stesura è necessaria particolare attenzione a tagli, pelle irritata o punture di insetto.

Migliore alleata delle donne rimane la ceretta che, anche se per le prime sedute potrebbe provocare dolore, diventa presto un’abitudine a cui non si riesce più a rinunciare: gambe lisce a lungo, perfette per i periodi estivi.

Perle donne che non si accontentano nemmeno di effetti che durano 3 settimane, garantiti dalla ceretta, esiste ormai da qualche anno la tecnologia a laser, che prevede una epilazione progressiva permanente e garantisce la scomparsa dei peli nella zona trattata in circa 10 mesi.

Cerette all’avanguardia

Tra le svariate tipologie di cerette che esistono sul mercato, ve ne sono alcune con diverse modalità di stesura e di strappo, ma soprattutto, che divengono veri e proprio trattamenti di bellezza.

Una di queste modalità è la ceretta con resina naturale senza strisce depilatorie.

Si caratterizza per la temperatura tiepida e per l’aderenza totale al pelo, che rimuove evitando il rischio di follicolite, adatta quindi alle pelli sensibili.

Un’altra ceretta all’avanguardia, ma allo stesso tempo proveniente da una lunga tradizione, è quella alla pasta di zucchero, che risale ai tempi della regina Cleopatra.

Del tutto naturale, viene stesa al raggiungimento della stessa temperatura del corpo e dona successivamente un aspetto setoso alla pelle.

Si consiglia per il trattamento dei peli più corti e anche per le zone sensibili: la sua peculiarità? Oltre ad una epilazione perfetta, ha funzione di scrub naturale!

Agnese Pirazzi

Condividi su