Quando i cartoni animati diventano icona di stile

Se inizialmente si associava la stampa dei cartoni animati all’abbigliamento per bambini, in particolare dagli anni ’90 qualcosa è cambiato. 

I personaggi dei cartoni, infatti, sono diventati parte della moda quotidiana perché visti come icone pop

Ma chi sono e quali sono questi cartoni? 

I cartoni animati più amati

Un’icona di stile che si era persa negli ultimi anni, ma che abbiamo visto tornare indossata da Chiara Ferragni, è Hello Kitty. La gattina, di origine giapponese, spopolò negli anni ’90 con stampe, gadget, pupazzi, portachiavi, giocattoli e pubblicità. 

Ma il personaggio che più ha fatto la storia dei cartoni animati e che non ha mai abbandonato il suo podio è Mickey Mouse, il nostro Topolino, prodotto nel 1928 da Walt Disney.
Amato da bambini e adulti, Topolino è entrato presto a far parte del mondo del consumismo e di conseguenza anche di quello della moda, diventando un’icona intramontabile che ci accompagna nel quotidiano da decenni. 

Più recente, soprattutto in Italia, Spongebob, in poco tempo, è riuscito a ritagliarsi uno spazio importante, partendo dall’America. Il cartoon, creato a fine anni ’90, riscuote i primi successi in Italia a partire dal 2004, l’anno della prima puntata nel nostro Paese.

Franco Moschino, il re dei cartoni animati

Quando si associa l’ironia alla moda, si pensa inevitabilmente a Franco Moschino, il primo ad aver creato qualcosa di dissacratorio ed incredibilmente moderno. 
Con la sua attitudine giocosa, non prendeva troppo sul serio la moda, sia per distaccarsi dalla compostezza dell’Alta moda francese sia per il bisogno di creare qualcosa di veramente nuovo
In una collezione del 1988, presentò un abito nero sopra al ginocchio fermato in vita da una cintura, accessoriato con un collo ed un cappello fatti entrambi da numerosi peluches.

Oggi, a portare avanti il suo percorso di stile per il brand  c’è Jeremy Scott, stilista americano che ha saputo cogliere l’essenza tutta italiana di quella che era stata una vera avanguardia per il tempo. 
Da quando è alla guida di Moschino, oltre ad aver riproposto alcuni pezzi più famosi del fondatore, il designer ha proposto diversi cartoni animati, a cui si è ispirato con stampe, forme, vere e proprie intere collezioni. 

Per citarne alcune, tra le più note, troviamo quelle dedicate a Spongebob, alla Barbie, alle Superchicche e ai fantastici Looney Tunes!

Agnese Pirazzi

Condividi su