CENTRI POLISPECIALISTICI

1.15K viewsCENTRI POLISPECIALISTICI
0

Buongiorno, ho 66 anni, ma sino ad un anno fa, quando le lombalgie me lo permettevano, riuscivo ancora ad arrivare anche in alta montagna. 7 mesi fa ho (PURTROPPO) subito un intervento di ernia del disco, con l’impianto di 2 spaziatori interspinosi.
Da quel momento, dal dolore quasi sempre frequente, faccio fatica anche ad uscire di casa.
Qualche neurochirurgo mi ha consigliato la rimozione dei suddetti (inutili, quanto dannosi, a parer loro) spaziatori, con la contemporanea effettuazione di una ben più complessa artrodesi. Altri – molto più prudentemente – mi hanno consigliato, invece, un trattamento antalgico onde poter effettuare subito dopo un serio percorso fisioterapico/posturale, per il rinforzo della muscolatura, a miglior sostegno della colonna stessa.
Una prima visita presso di Lei sarebbe – a parer Suo – il passo più appropriato che, in tale contesto, io possa compiere, pur dopo l’errore dell’intervento già subito?

Nell’attesa, voglia gradire i più cordiali saluti

Add a Comment
Casa di Cura E. Gruppioni (anonymous) 0 Comments

Salve, sicuramente per potere meglio definire il quadro clinico sarebbe opportuno poterla visitare con tutta la documentazione sanitaria in suo possesso. La scelta tra nuova chirurgia e sola terapia antalgica/fisioterapica è difficile; in generale, però, depongo per la seconda, primo perchè il problema è stato accentuato dalla chirurgia stessa, secondo perchè un tentativo serio (se non ancora fatto) di terapia combinata (analgesica e fisioterapica) andrebbe comunque effettuato prima di tornare in sala operatoria. Di solito per problemi come il suo, c/o la nostra struttura il Paziente viene ricoverato per:

– Inizio di terapia analgesica prendendo in considerazione tutta la terapia già effettuata e i suoi effetti e soprattutto la terapia più adeguata in base alle caratteristiche cliniche del Paziente;

eventualmente, se necessario viene effettuata terapia analgesica mirata locale con infiltrazioni, ad opera di anestesisti dedicati

– Contemporaneamente viene iniziato il trattamento riabilitativo più idoneo al caso specifico con rapido inizio (se non sussistono controindicazioni) di fisioterapia in acqua

– Contemporaneamente, rivalutazione del quadro da parte del nostri specialisti Neurochirurgo e fisiatra.

Sperando di essere stato esaustivo, le invio cordiali saluti. Per maggiori informazioni comunque non esiti a chiamare direttamente in struttura.

Dott. G. Spinucci

Direttore Sanitario della Casa di Cura E. Gruppioni

Add a Comment
Write your answer.