CARDIOLOGIA

2.09K viewsCardiologia
0

Buongiorno, sono affetto da f a recidivante dopo ablazione con elettro catetere attualmente in terapia con cordarone 200 lanoxin o,125 lasix cpr eeutirox 0.25 e xarelto 20.Premetto che nel 2012 ho avuto la sostituzione della valvola aortica per stenosi calcifica con valvola biologica. Ho 66 anni chiedo cosa posso ulteriormente fare sia sul piano della terapia che interventistico. grazie per l’eventuale consiglio.

Add a Comment

2 Answers

Dott. Guidalberto Guidi (anonymous) 0 Comments

Buongiorno, ritengo che nella sua situazione, Protesi valvolare, ablazione ecc, sia inutile accanirsi sul ripristino del ritmo sinusale, sarebbe difficile convertirlo e ancora più difficile mantenerlo nel tempo.

Sarebbe più razionale cronicizzare la FA mantenendola normofrequente, le consentirebbe comunque una vita normale.

Dott. Guidalberto Guidi

Add a Comment
Dott. Mattia Glauber (anonymous) 0 Comments

Le ablazioni transcatetere possono recidivare con elevata frequenza, specie se secondarie ad una valvulopatia associata. Alla sue età una fibrillazione atriale può influire sulla qualità ma anche sulla durata di vita. Utile avere qualche informazione in più sulla durata della FA e sulla tipologia e sede della precedente ablazione. Questo potrebbe consentire di valutare l’appropriatezza di uno studioelettrofisiologico ed eventualmente proporre una nuova ablazione, magari anche chirurgica.

Quest’ultima è solitamente più efficace e duratura nel tempo.

Dott. Mattia Glauber

Add a Comment
Write your answer.