Black Friday: i risultati del giorno dello shopping

Venerdì 24 novembre, come preannunciato, si è tenuto il Black Friday. Il fenomeno si è espanso facilmente dall’USA fino in Europa e anche quest’anno in Italia ha dato risultati notevoli. 

In America le vendite hanno raggiunto circa i 7,9 miliardi di dollari, segnando così un aumento rispetto al 2016 del 18%
Il budget medio per noi italiani è stato di circa 200/300 euro a consumatore, in base ad un sondaggio dell’Associazione Difesa Orientamento Consumatori. 
Anche se i prodotti più venduti durante il Black Friday sono stati quelli tecnologici, soprattutto PC e Tablet, l’abbigliamento ha avuto la sua rilevanza. 

 

Affluenza nei negozi durante il Black Friday

Nonostante la maggior parte della vendite sia stata online, Il Black Friday ha movimentato anche le città italiane. Sin dalle prime ore del giorno, i negozi che hanno aderito agli sconti, come Zara, H&M, Pull and Bear, Stradivarius e Rinascente, sono stati presi d’assalto da consumatori in coda, che attendevano l’apertura delle porte. 
Gli sconti hanno attirato tanta gente da rendere gli acquisti piuttosto difficili.
Ovviamente, la grande affluenza non permetteva di poter osservare comodamente tutti i prodotti, le taglie venivano disperse, si trovavano facilmente capi a terra e calpestati. 
In molti punti vendita è regnato il caos e, pur senza arrivare a situazioni folli come negli Stati Uniti, l’evento in Italia potrebbe essere descritto come una vera e propria lotta ad accaparrarsi la migliore offerta

Amazon e vendite al secondo

Amazon, uno dei portali online più forti, ha ottenuto il maggior numero di sempre di vendite pari a 1,1 milioni di prodotti ordinati. Il momento clou si è registrato intorno alle 14:00, mentre alle 19:00 si era già battuto il record di vendite. 

La classifica dei prodotti più venduti su Amazon vede nei primi posti le memorie usb, seguite dal videogioco FIFA 17, dalla Playstation4, dalla collezione completa di film di Harry Potter e dagli spazzolini elettrici

Ad ottenere il podio di Amazon nel giorno del Black Friday sono però elementi ben più insoliti e inaspettati: il primo posto va ai pacchi giganti di pastiglie per lavastoviglie, con al secondo i robot aspirapolvere e la macchinetta del caffè

Ma quello che fa più pensare è stata la grande richiesta di Chupa Chups e di Hamburger di scottona, andati per la maggiore per i clienti di Amazon Prime, che hanno a disposizione la consegna il giorno stesso o il seguente. 
Da questi dati si evince facilmente che qualcosa anche nel mondo dello shopping sta cambiando.
Se un tempo si ordinava online qualcosa che non era alla nostra facile portata, ora anche gli stessi hamburger che possiamo trovare nei supermercati diventano oggetto richiestissimo. 

Modernità o pigrizia? 

Agnese Pirazzi

Condividi su