Quanto piace il pilates!

Di prima mattina, a metà pomeriggio o in serata, dopo la fine dell’attività lavorativa, con la borsa a tracolla, sempre più donne, ma non solo, vanno in palestra per rilassarsi e tonificare i muscoli frequentando un corso di pilates.

Caratteristiche del pilates

E’ molto apprezzato questo metodo sportivo che rafforza, modella, corregge e migliora la postura favorendo l’elasticità dei muscoli e la fluidità dei movimenti.
Il pilates è una filosofia del movimento, consiste in una serie di esercizi che possono essere eseguiti con il tappetino (matwork) o con gli attrezzi. Entrambi contribuiscono ad allenare il corpo in perfetto accordo con la fisiologia medica. Il matwork comprende esercizi a corpo libero per favorire la tonificazione e migliorare la forma fisica. Le macchine agiscono invece sui muscoli più profondi, ottenendo vantaggi a livello di flessibilità e di postura.

Come nasce il pilates

Le origini del pilates risalgono al “900”, quando Joseph Pilates, sin da piccolo affetto da  rachitismo e asma, cagionevole di salute, si propone di fondere i principi delle discipline orientali e quelle occidentali in una tecnica chiamata Contrology, in cui mente e corpo collaborano sinergicamente nell’esercizio di movimenti coordinati, fluidi e controllati.

I benefici del pilates

I benefici come si può comprendere sono moltissimi sia a livello fisico che psichico. Lavorando sulla respirazione, si ottiene una maggiore capacità di coordinamento fisico e mentale, si diminuiscono la tensione e la stanchezza, agendo sulla capacità cardiovascolare e dando maggiore elasticità a muscoli e articolazioni.

Pilates o yoga?

Il Pilates viene spesso considerato un derivato dello yoga, ma con la differenza della dinamicità e dell’esecuzione consecutiva di più esercizi differenti.
Lo yoga prevede invece l’assunzione di singole posizioni partendo da esercizi di meditazione che mirano al raggiungimento dell’equilibrio interiore. Infatti, la sua origine indiana, risalente ad oltre due millenni di anni fa, lo caratterizza come pratica spirituale che mette in relazione mente e corpo.
Sia pilates che yoga possono essere praticati da tutti coloro che sono alla ricerca del benessere. Entrambe le discipline non richiedono sforzi eccessivi, coinvolgono la mente, favoriscono l’energia e si differenziano solo per l’esecuzione degli esercizi: più comuni e semplici nel pilates.
Questo aspetto renderà necessari tempi più lunghi, rispetto allo yoga, per raggiungere risultati di benessere psicofisico stabili nel tempo, ma intanto il pilates regala relax e piace sempre di più!

Maria Lorenzone

Condividi su