La diagnosi: identificazione necessaria delle cause degli inestetismi

Come può un professionista serio dare una soluzione efficace ad un problema che non conosce?

Partiamo allora da un principio fondamentale: la diagnosi va fatta perché è OVVIO.

 

L’identificazione della causa che tranquillizza il paziente

Se andiamo da un medico la cosa che ci aspettiamo, prima di ogni altra, è che ci venga fatta una visita accurata e che i referti che noi portiamo vengano valutati con attenzione.

Come ci sentiamo quando questo non accade e ci troviamo di fronte un medico che, senza neanche alzare gli occhi dal blocco delle ricette, ci fa una prescrizione?

Io mi sono chiesta: “Ma questo ha capito veramente il mio problema? La cura che mi ha dato è corretta?”

Mille dubbi ci assalgono in pochi minuti.

Al contrario, quando troviamo un medico che ci fa una visita accurata, e ci fa domande per capire, ci sentiamo rassicurati e seguiamo alla lettera ogni sua prescrizione.

 

La Diagnosi Estetica Avanzata di Je Suis

Partendo da questo presupposto, abbiamo applicato al nostro metodo di lavoro la Diagnosi Estetica Avanzata.

Raggiungere gli obiettivi che ci chiede il cliente non è possibile senza un’accurata valutazione di tutti i fattori che hanno portato all’inestetismo.

Senza Diagnosi Estetica Avanzata, si corre il rischio di trattare il sintomo e non la causa dell’inestetismo.

Ne consegue che i risultati che si possono ottenere saranno sempre al di sotto delle aspettative, con poca soddisfazione per noi e per la cliente.

Sarebbe come governare una nave senza una rotta, da qualche parte si arriva, ma quasi sicuramente non dove vogliamo noi.

Definire precisamente le cause che hanno determinato l’inestetismo, permette di definire un programma di lavoro preciso che porti i risultati che si desiderano.

 

Come si sviluppa la Diagnosi Estetica Avanzata di Je Suis

Attraverso la Diagnosi Estetica Avanzata si definiscono tre parametri estremamente importanti:

  • L’età biologica della pelle, per quel che riguarda il viso.
  • I blocchi fisiologici che hanno determinato l’inestetismo, per il corpo.
  • Il tempo, cioè a quando risalgono tali blocchi fisiologici.

 

L’importanza della consulenza costante prima, durante e dopo i trattamenti

La diagnosi è sempre accompagnata da consulenza continua.

Ad ogni trattamento viene valutato l’avanzamento dei risultati per andare a focalizzare il protocollo di lavoro sulle zone che ancora non rispondono agli stimoli come vogliamo.

Questo consente di ottenere il 100% dei risultati da ogni singolo trattamento, scoprire rapidamente i momenti di blocco fisiologico e intervenire per risolverli.

La consulenza costante permette, al nostro staff specializzato, di accompagnare la cliente durante il programma di trattamento con consigli specifici in base alla fase che stiamo affrontando.

Ti è piaciuto l’articolo?

Visita la Vetrina

Condividi su