Uova di anatra: proprietà e benefici

Le uova di anatra hanno una classica forma ovale, sono più grandi e con un guscio molto più duro rispetto alle uova di gallina. Un uovo di anatra pesa circa 70 grammi e, a seconda della specie, possono avere diversi colori: bianco, crema, verde chiaro, verde scuro.
Se refrigerati correttamente, hanno una durata di conservazione fino a 6 settimane, molto più lunga rispetto ad altri tipi di uova.

uova di anatra

Preziosa fonte di nutrienti

Le uova di anatra sono un alimento meno popolare, ma sorprendentemente nutriente; sono, infatti, una preziosa fonte di nutrienti essenziali per il corpo umano perché ricche di proteine, grassi e colesterolo, con un valore energetico di 185 chilo-calorie per 100 grammi

Nelle uova di anatra troviamo vitamine e minerali come la vitamina A, vitamine del gruppo B, in particolare quantità importanti di vitamine B12, folati, tiamina e riboflavina, ferro, fosforo, potassio, sodio e zinco.

Che sapore hanno le uova d’anatra?

Le uova di anatra hanno un sapore diverso dalle uova di gallina perché il tuorlo è molto grande rispetto alla quantità di albume.
Nello specifico, hanno un sapore particolare che non è gradito a tutti e al palato possono sembrare più grasse.

Vitamine e minerali

Ricchissime di proteine, quasi il 25% dell’assunzione giornaliera raccomandata per una persona media, le uova d’anatra sono preziose per la costruzione della massa muscolare e per aiutare a riparare i muscoli danneggiati, oltre a contribuire a mantenere capelli forti e vigorosi. Gli aminoacidi aiutano a regolano l’umore, l’appetito e il sonno.

Per chi sono indicate le uova di anatra?

La maggior parte delle persone evita le uova di anatra perché hanno più grassi, colesterolo e calorie rispetto alle altre uova.
Tuttavia, se consumate con moderazione nell’ambito di una dieta generale bilanciata e varia, il loro consumo non dovrebbe riflettersi negativamente sul nostro stato di salute. Se, invece, si soffre di obesità e altre malattie allora potrebbe essere meglio parlare prima con il medico.

Tanti sono i benefici

Mangiare uova d’anatra aiuta a rafforzare il sistema immunitario, migliora la vista, dona una pelle più sana, capelli ed unghie più forti perchè sono una fonte di vitamine A, D e zinco.

Mangiare uova d’anatra fornisce importanti quantità di vitamine del gruppo B (B1, B2, B3, B6, B9 o folato e B12), come accennato in precedenza, che aumentano i livelli di energia, contribuiscono alla salute dell’apparato digerente, aiutando a sintetizzare i nutrienti dal cibo. Quindi, mangiare uova d’anatra fa bene alla digestione, al cervello ed in generale al metabolismo energetico.

Hanno, inoltre, una grande quantità di ferro che fornisce vitalità, senso di buona salute e benessere. Quindi, sono anche una preziosa fonte di cibo per chi soffre di anemia. Infine, sono ricche di minerali e fosforo per una struttura ossea forte e sana.

Come si cucinano?

Potete cucinare le uova di anatra come quelle di gallina, a scelta e secondo i propri gusti: sode, al forno, fritte, strapazzate o in camicia.

Le ricette orientali più comuni delle uova d’anatra

Tuorlo in salamoia: vengono anche denominate uova di anatra salate. Le uova sono bollite e poi imbevute nella salamoia per dare loro un sapore salato.

Uovo secolare: nella cucina orientale, le uova sono mantenute in una pasta di argilla, calce viva, cenere di legno, sale, ossido di calcio e scafi di riso per mesi. Il risultato è un uovo dal sapore forte con l’albume gelatinoso di colore marrone e il tuorlo di colore verde scuro.

Balut: è un uovo di anatra fecondato con embrione ancora non completamente formato. È uno street food popolare nelle Filippine, Cambogia, Thailandia, Vietnam e in tutta l’Asia meridionale. Hanno un aspetto, solo per la nostra cultura, molto disgustoso.

 

Alessia Almasio