Ringiovanimento del volto non chirurgico

l'esperto risponde

Dott.ssa Randi, molte donne hanno timore del classico lifting o semplicemente non hanno necessità di un lifting del volto. In questo caso c’è un’alternativa?

Sempre più spesso mi vengono richieste correzioni che scherzosamente definisco “restauri conservativi” ovvero dei semplici ritocchi che riportino il tempo indietro di qualche anno senza lasciare segni visibili e soprattutto senza dover passare dalla sala operatoria con tempi di recupero lunghi.

Si tratta del ringiovanimento del volto non chirurgico.

Esistono diverse tecniche per ringiovanire il volto senza bisturi?

Certo! Attingendo in modo oculato dal meglio che le varie tecniche e i diversi materiali innovativi che la medicina estetica ci mette a disposizione: un sapiente mix, le cui proporzioni sono estremamente personalizzate, fa si che un volto possa essere ringiovanito.

Una delicata alchimia che viene pensata ad hoc per un determinato volto dopo averne studiato accuratamente le caratteristiche cutanee e i volumi.

Entrano così in gioco i diversi fillers a base di acido jaluronico, acido polilattico, i fili si sospensione e di stimolazione, la tossina botulinica, ed i vari laser, fra i quali il Fraxel la fa da padrone in quanto forte stimolatore di collagene e levigante della pelle senza essere ablativo e quindi con una ripresa immediata della vita sociale.

Ottimi per la prevenzione o per preservare gli effetti ottenuti i nuovi Biorivitalizzanti che oltre a ridonare alla pelle un nutrito pool di nutrienti creano un “ridensificazione” dei tessuti molto apprezzato dai pazienti.

Occorrono molte sedute? Il paziente avverte dolore o fastidio dopo il trattamento?

In quest’ottica del mix di correzioni per rendere più naturale il risultato, è chiaro che ci saranno diverse brevi sedute, tutte con la caratteristica di un minimo rebound e quindi con una ripresa della vita sociale immediata.

Il dolore, o meglio il fastidio, che alcuni di questi può comportare, può essere alleviate dall’uso di creme anestetiche applicate sul volto poco prima del trattamento.

Può essere un trattamento consigliato anche agli uomini?

Ho sempre più pazienti di sesso maschile che traggono giovamento da queste impercettibili, ma molto soddisfacenti, correzioni. E’ molto apprezzato, specie dagli uomini, il fatto di poter riprendere il lavoro immediatamente senza esiti visibili dei trattamenti.

 

Dott.ssa Claudia Randi

Dott.ssa Claudia Randi