Ricostruzione ossea: come intervenire

l'esperto risponde

Dott. Adis, perché a volte si rende necessaria la ricostruzione ossea?

Quando uno o più denti sono mancanti, l’osso circostante tende a deteriorarsi, rendendo impossibile l’inserimento di impianti senza prima porre rimedio a tale mancanza.  Generalmente, va ricostruito l’osso mandibolare o mascellare. In tal caso, è possibile ricorrere alla tecnica di rigenerazione ossea il cui scopo è quello di sollecitare il processo fisiologico di modellazione e crescita dell’osso medesimo.

Questo intervento sull’osso va fatto molto tempo prima dell’inserimento di un impianto?

Assolutamente no. L’aumento osseo è una procedura standard praticata da oltre quattro decenni e può essere eseguita tranquillamente in occasione del posizionamento dell’impianto. Il paziente non osserverà alcuna differenza, se non che la durata dell’intervento chirurgico risulterà essere un po’ più lunga.

Esistono varie tecniche di ricostruzione ossea, lei quale utilizza?

Personalmente presso il mio Studio DENTESTHETIC mi avvalgo di osso “artificiale”, cioè costituito da materiale sintetico e biocompatibile. Tale materiale viene opportunatamente miscelato con una piccolissima quantità di osso estratto dal foro in cui verrà inserito l’impianto dentale. Questa procedura, unitamente all’irrorazione del sangue osseo del paziente trattato, permette il combinarsi dell’osso artificiale con gli osteoblasti dell’osso danneggiato, dando così vita ad una fusione. Gli osteoblasti, tra le diverse cellule ossee, sono quelle chiamate a produrre la matrice organica del tessuto osseo stesso.

Domanda “da un milione di dollari”: il successo è garantito?

Tutte le tecniche di rigenerazione ossea hanno una percentuale di successo che dipende anche dalle condizioni generali del paziente. Ad esempio, nel caso di diabete, disturbi della coagulazione, pazienti fumatori o pazienti in cura con chemioterapia o steroidi, anticoagulanti, immunosoppressori o antiepilettici, tutte le tecniche di ricostruzione/rigenerazione ossea non sono attuabili. In assenza di tali problematiche, però, l’intervento di ricostruzione endossea precedentemente descritto e quello di implantologia ossea vengono eseguiti presso DENTESTHETIC con ottimo successo, nell’ambito di un’unica operazione, in modo assolutamente mini invasivo ed indolore per il paziente.

DENTESTHETIC

DENTESTHETIC