Obesità e lipoaspirazione

Obesità e lipoaspirazione

articolo

L’obesità è un problema molto serio. Non comporta solo inestetismi, ma crea preoccupanti alterazioni funzionali di numerosi organi. Ciò predispone a sviluppare tutta una serie di malattie a livello metabolico, cardiovascolare, respiratorio e osteoarticolare. La conseguenza è l’aumento del tasso di mortalità di 6-12 volte rispetto alla norma.

Obesità e patologie associate

Il grasso di troppo è sempre un pericolo. E’ stato dimostrato che è sufficiente un eccesso ponderale del 20% a comportare rischi per la salute. E anche una percentuale inferiore può essere preoccupante, se sono presenti diabete, ipertensione arteriosa o malattie cardiache.

Obesità e difficoltà psico-relazionali

Inoltre, non va sottovalutato che l’obesità favorisce problemi di carattere psicologico. Lo studio di una équipe di Boston su più di 10mila adolescenti ha rilevato che quelli con eccessi ponderali hanno maggiori difficoltà a stabilire rapporti interpersonali e ad inserirsi nella società.

Diffusione

L’obesità riguarda circa il 30% degli uomini e il 40%delle donne. Tra questi molti sono i grandi obesi che superano del 70% il peso ideale.

Insomma, è un grosso guaio in tutti i sensi da non sottovalutare, perché il grasso superfluo, quando è troppo, prima è una malattia, poi un inestetismo. Va curato con ogni mezzo.

Alimentazione ed esercizio fisico

Senza dubbio la prima misura antiobesità è la corretta alimentazione con un eventuale supporto farmacologico, affiancata dall’esercizio fisico e da un trattamento psicoterapico, nei casi più gravi, per rendere accettabili le spietate restrizioni alimentari.

Non sempre, però, questa strategia ha successo.

Cosa fare: la lipoaspirazione

Gli interventi tradizionali antiobesità presentano molti rischi di mortalità e morbilità.

In alternativa alla chirurgia convenzionale, è possibile valutare la lipoaspirazione tridimensionale.

E’ un trattamento con parecchi vantaggi: è dolce, mini-invasivo, non ha effetti collaterali e interviene sul metabolismo, facilitando così il mantenimento del peso giusto nel lungo periodo.

Asportazione selettiva e rispettosa

Questo metodo consente una rapida eliminazione, anche imponente, del grasso superfluo (fino a 18 litri in un unico intervento), mediante l’asportazione selettiva del tessuto adiposo sottocutaneo. Ciò avviene nel più totale rispetto dei vasi sanguigni e linfatici, oltre che dei nervi circostanti, con la riduzione al minimo di perdite di sangue e possibili complicanze postoperatorie.

Perché funziona a lungo termine

Il grasso rimosso non si riformerà più e difficilmente si ingrasserà in altre parti. La lipoaspirazione, come accennato in precedenza, modifica il metabolismo, nel senso che l’asportazione improvvisa e massiccia di tessuto induce l’organismo ad adattare l’offerta di alimentazione alla domanda dei tessuti residui.

Dopo l’intervento si è stimolati naturalmente ad adottare uno stile di vita più sano ed equilibrato.

Conclusioni

La lipoaspirazione è indicata come terapia di prima scelta nella lipodistrofia distrettuale dolorosa ed in associazione al trattamento dietetico-comportamentale.

Dott Nicola Catania chirurgo estetico

Dott. Nicola Catania