Menopausa ed Andropausa

Focus

Non c’è dubbio che la valutazione e la correzione dei tassi ematici degli ormoni in una persona sana, rappresentino uno dei pilastri della Medicina della Salute. Non calano gli ormoni perchè si invecchia, si invecchia perchè calano gli ormoni.

L’atteggiamento classico del medico tradizionale verso valori borderline degli ormoni è di “wait & see”: agisce solo se i valori escono significativamente fuori dal range di laboratorio. Occorre invece intervenire per tempo, preventivamente, sui valori borderline: lo scopo è quello di prevenire, rallentare o invertire un invecchiamento precoce/troppo veloce o manifestazioni negative correlate allo stato di salute e/o di benessere fisico, mentale e sessuale.

Il primo concetto a cui riferirci pertanto è quello del gioco orchestrale degli ormoni. Queste sostanze sono intimamente interconnesse, per cui non si può regolarne una senza influire sulle altre. Il mantenimento dell’armonia dell’orchestra ormonale è fondamentale per il mantenimento della salute.

Con una valutazione approfondita è possibile essere guidati in un programma personalizzato per una vita sana e dinamica. Qualunque sia il proprio profilo in menopausa/andropausa, un programma di ottimizzazione ormonale personalizzato, una sana dieta, una supplementazione nutraceutica specifica potranno soddisfare le personali necessità psicologiche, di forma fisica e di benessere sessuale. L’ottimizzazione ormonale può stabilizzare i livelli ormonali e stimolare i meccanismi naturali di reazione.

Il metodo AMIA mette al centro la donna e l’uomo, non la menopausa o l’andropausa. I medici tradizionali tendono a curare la menopausa, piuttosto che la persona che accusa i sintomi della menopausa. Tuttavia rimane il fatto che: ogni donna/uomo sono diversi. Ecco perché è cruciale predisporre dei test prima di iniziare un programma ormonale, seguito a periodici prelievi di controllo, per assicurarsi che i livelli ormonali siano nel range non solo fisiologici, ma ottimali. E’ fondamentale fare attenzione ai sintomi: vampate di calore, sudorazioni notturne, affaticamento, basso livello di libido, aumento di peso, sbalzi di umore, confusione mentale, rapporti sessuali sgradevoli, secchezza vaginale nella donna, periodi di incontinenza o perdita dell’elasticità della pelle, difficoltà erettili nell’uomo. Dopo di che il nostro staff prepara un programma adatto alle personali necessità, piuttosto che curare un concetto di menopausa o di andropausa generalizzato.

 

Dott. Damiano Galimberti

Dott. Damiano Galimberti