Laserlipolisi, nuova tecnica di liposcultura

La laserlipolisi è un intervento di nuova concezione che elimina il grasso in eccesso e modella la silhouette corporea. Per questo è definita liposcultura.

Come si procede

La prima visita è un momento molto importante.

La raccolta di tutte le informazioni sullo stato di salute generale del paziente, quindi una attentissima anamnesi, permetterà di eseguire l’intervento in condizioni di massima sicurezza ottenendo il massimo risultato.

Sono quindi prescritti anche esami ematici, utili ai fini di escludere controindicazioni.

La paziente viene fotografata e con lei si analizzano criticamente le zone corporee da correggere, limiti e vantaggi di questo intervento.

È importante capire che la liposcultura è un intervento atto a rimodellare il corpo e non di dimagrimento; dunque, è molto importante che la paziente sia in una condizione di normopeso al momento dell’intervento.

Qualora vi fosse un eccesso ponderale viene prescritta un’opportuna dieta ipocalorica proteica.

Al termine della visita viene firmato un consenso informato.

Il giorno dell’intervento

L’intervento, della durata di circa un’ora, viene effettuato in anestesia locale.

 Lo strumento utilizzato è un laser di ultima generazione, lo Smartlip, che scioglie il grasso accumulato senza aspirarlo rendendo di fatto l’intervento poco traumatico, al contrario del classico intervento di liposuzione che si basa sull’aspirazione forzata del grasso con grande trauma delle zone interessate.

La laserlipolisi funziona con l’introduzione di una sottile fibra ottica, del diametro di 1/3 di millimetro, che scioglie dolcemente il grasso in eccesso.

Il Dott. Di Terlizzi durante una laserlipolisi

 

Il grasso ormai disciolto può anche essere lasciato in loco, perché viene poi riassorbito dal sistema linfatico; oppure può essere aspirato con trauma minimo.

Dopo l’intervento la paziente indossa una guaina elastica, specifica per liposcultura, da indossare giorno e notte per circa una settimana.

Il decorso post operatorio

La laserlipolisi permette la ripresa della vita sociale quasi immediatamente.

La paziente può ritornare alle sue attività quotidiane, come il lavoro fuori casa, già il giorno successivo all’intervento perché accuserà solo un lieve indolenzimento nella zona trattata, muovendosi e deambulando senza eccessiva fatica.

Solo dopo un settimana è possibile fare la doccia (è possibile lavarsi nelle zone non interessate), mentre per l’attività fisica, come la palestra o lo sport, bisognerà attendere circa un mese.

La prima medicazione viene fatta dopo una settimana dall’intervento, le successive dopo un mese e tre mesi.

I risultati e le possibili complicanze

I primi risultati della laserlipolisi saranno visibili dopo un mese, ma è necessario aspettare circa sei mesi per un risultato definitivo.

I risultati migliori, è bene precisarlo, si ottengono su pazienti che hanno, di base, una buona elasticità cutanea.

Come per tutti gli interventi, possono comparire degli edemi più duraturi che scompaiono in breve tempo; si consigliano, inoltre, massaggi linfodrenanti e terapia vacuum.

E’ importante precisare che…

La liposcultura non è un trattamento anticellulite, non elimina, cioè, la pelle “a buccia d’arancia”, le irregolarità e le depressioni sulla cute.

In questi casi può essere utile il trattamento di radiofrequenza, che migliora laspetto della pelle.

 

Dott. Gaetano Di Terlizzi

 

1,759 Visite totali, 1 visite odierne