La Fitoterapia dell’invecchiamento!

La Fitoterapia dell'invecchiamento!

 

articoloSono oggi disponibili molteplici trattamenti volti a restituire freschezza e giovinezza alla pelle: si utilizzano prodotti biostimolanti iniettabili, si eseguono peelings chimici, si usa il laser o altre tecnologie. Ma é anche possibile contrastare l’invecchiamento della pelle per prevenire e trattare gli inestetismi dovuti al passare del tempo (crono-aging) con l’utilizzo di rimedi naturali derivati dalle piante (fitoterapia).

La pelle non é infatti più in grado di produrre il collagene e l’elastina, si disidrata perdendo acido ialuronico, e viene meno l’energia per il suo metabolismo, che rallenta. La cute si assottiglia, perdendo compattezza e colore. La disidratazione favorisce la comparsa di rugosità e compaiono nelle zone di maggiore cedevolezza, come ai lati di naso e bocca, rughe più profonde. Assumendo sostanze naturali derivate dalle piante per un periodo di venti-trenta giorni, é possibile stimolare la pelle a riattivarsi, e contrastare la perdita di acido ialuronico, quindi di idratazione, ed ottenere un’azione rimpolpante.

A questo scopo si assume in compresse il Mirtillo nero, che è ricco di sostanze che favoriscono la produzione di collagene, acido ialuronico ed elastica e contiene inoltre Vitamina C, che é un potente antiossidante.

Come il Mirtillo nero, anche la Centella Asiatica e la Melanzana assunte in compresse stimolano la produzione delle proteine della pelle, mentre la Vite rossa ne riduce il consumo e contiene Resveratrolo che ha azione antiossidante, come la vitamina C che ritroviamo anche nella Rosa canina e nell’Acerola. Vi sono poi sostanze che agiscono applicando sulla pelle la polpa o il succo della pianta o del frutto: la Fragola, ricca di sostanze esfolianti e l’Aloe, che é anche ricca in vitamina C antiossidante e contiene sostanze che favoriscono la sintesi di collagene, acido ialuronico ed elastina come il Limone, l’ Albicocca e il Cetriolo, che hanno anche effetto schiarente e azione antinfiammatoria sui piccoli vasi sanguigni che nutrono la pelle.

Per rinforzare queste effetti é possibile utilizzare derivati dalle piante che contengono sostanze che spesso assumiamo in quantità insufficiente con l’alimentazione fornendo alla pelle anche ciò di cui é carente come la Carota, ricca di beta-carotene e vitamina B, presente anche nel Lievito di birra. Aminoacidi essenziali, acidi grassi poli-insaturi e vitamina E sono presenti nelle germe di grano, mentre il ferro e l’acido folico dello spinacio.

Dott. Alberto Diaspro

Dott. Alberto Diaspro