Invisalign, vedi solo i benefici

l'esperto risponde

Dottor Cortesi, approfondiamo la conoscenza dell’apparecchio Invisalign, di cui si sente parlare sempre più spesso. Come si costruisce?

Si tratta senz’altro dell’ultima vera rivoluzione nel mondo ortodontico. Dopo la presa di una impronta, cioè di un calco della bocca, si ricostruisce al computer la dentatura completa del paziente. A questo punto si spostano millimetricamente i denti verso la posizione corretta e per ogni piccolo spostamento si costruisce una mascherina trasparente che ricalca la nuova posizione.

Si ottengono in questo modo una serie di mascherine che, utilizzate in sequenza a distanza di tempo prestabilita, spostano pian piano i denti fino alla posizione finale. Sono trasparenti, risultando pressoché invisibili.

Che tipo di problemi si possono trattare con invisalign?

Teoricamente tutti i problemi sono trattabili con invisalign, ma si tende a riservarne l’utilizzo ai casi di lieve e media gravità per non rendere troppo lunghi i trattamenti. E’ una metodica particolarmente indicata per gli adulti, ma anche i bambini con dentatura definitiva  possono essere trattati con questa tecnica.

Quanto dura mediamente un trattamento con invisalign?

Mediamente i tempi sono quelli di un trattamento convenzionale, dai 6 ai 18 mesi (per situazioni non particolarmente complesse). L’ortodontista di fiducia monitorerà periodicamente i progressi e valuterà in maniera personalizzata la durata del trattamento.

E in questo periodo bisogna avere particolari attenzioni?

Direi di no, tranne alcune precauzioni, come non mangiare mentre si indossa Invisalign. Inoltre, è necessario evitare chewing gum e spuntini per far sì che il cibo non si attacchi e danneggi le mascherine. Se si beve qualcosa di diverso dall’acqua, Invisalign va sciacquata subito dopo.

Non bisogna fumare mentre si portano le mascherine perchè potrebbero scolorirsi o macchiarsi perdendo la loro invisibilità!

Tutti possono praticare invisalign?

No, soltanto gli odontoiatri e gli ortodontisti che abbiano frequentato specifici corsi di formazione con rilascio del relativo attestato.

Dott. Raffaello Cortesi