Pancia gonfia e dolori addominali? Diarrea? Potrebbe essere un’intolleranza al lattosio

L’intolleranza al lattosio è la condizione che si verifica quando l’organismo non riesce a digerire completamente il lattosio, lo zucchero presente nel latte e nei suoi derivati causando sintomi come flatulenzameteorismodiarreadistensione crampi addominali.

intolleranza al lattosio 1

Nel nostro centro, grazie ad una strumentazione di ultima generazione, è possibile effettuare un test non invasivo per diagnosticare una sospetta intolleranza al lattosio.

Il breath test al lattosio, detto anche test del respiro, è un esame non invasivo che analizza campioni di aria espirata dal paziente dopo l’assunzione di una quantità definita di lattosio. 

Può essere effettuato sia in pazienti adulti che bambini.  

Come si svolge il breath test al lattosio?

Il metodo consiste nel far soffiare il paziente in un beccuccio posizionato su un apposito strumento, chiamato gas-cromatografo, oppure facendo riempire al paziente, sempre espirando, una sacca apposita.

intolleranza al lattosio 1

breath test

Il test inizia con la registrazione del valore al tempo zero, ovvero registrando la quantità di idrogeno espirata prima dell’assunzione di lattosio (chiamato valore basale). 

Successivamente, il paziente deve assumere uno specifico quantitativo di lattosio e soffiare nuovamente per le 4 ore successive ad intervalli regolari di 30 minuti. Lo strumento analizzerà la composizione del respiro per verificare se è stato prodotto e in quale misura idrogeno (H2).

Un incremento della produzione di questo gas rispetto al valore basale, indica che il soggetto è intollerante al lattosio.

Come prepararsi?

  • non assumere antibiotici nei 15-30 giorni prima dell’esame;
  • non assumere lassativi e fermenti lattici nei 15-30 giorni prima dell’esame;
  • il giorno prima dell’esame non si devono mangiare carboidrati complessi e fibre; è necessario seguire un’apposita dieta;
  • digiuno da almeno 8/10 ore;
  • durante l’effettuazione del test si potrà assumere solo una piccola quantità di acqua naturale non gassata; 
  • la mattina stessa del test è permesso lavare i denti e prima del test eseguire il lavaggio orale con Clorexidina (collutorio);
  • bisogna essere svegli da almeno 2 ore, non aver fatto sforzi nella mezz’ora prima dell’esame;
  • vietato fumare nelle ore e nei minuti precedenti il test (cioè fin dalla mezzanotte precedente) e durante il test (il fumo altera la composizione gassosa del respiro riducendo l’attendibilità del test);
  • durante il test è necessario restare seduti (non fare attività fisica, evitare sforzi fisici eccessivi);
  • è consigliato rimandare l’esecuzione del Breath Test in presenza di diarrea importante e di patologie intestinali acute, così come in caso di recente sottoposizione (meno di 30 giorni) a procedure diagnostiche quali ad esempio la colonscopia.

Sono intollerante al lattosio. E ora?

Il nostro servizio non si limita solo a diagnosticare l’intolleranza, ma è possibile associare l’esecuzione del test alla stesura di un piano dietetico personalizzato utile per risolvere la sintomatologia, garantendo un’alimentazione sana ed equilibrata. 

Per info e prenotazioni

Dott.ssa Alessandra Freda
telefono + 39 333 4973685
email  alessandra.freda@hotmail.it