Implantologia: la qualità è tutta italiana

l'esperto risponde

 

A causa della crisi e degli elevati costi di alcuni interventi Odontoiatrici in Italia, sono molti i connazionali che intraprendono viaggi all’estero per sottoporsi a cicli di cure ai denti. Nei «pacchetti» Odontoiatrici all’estero, però, oltre al trattamento Odontoiatrico, che indipendentemente dall’entità dovrà necessariamente svolgersi entro i termini del viaggio stesso, spesso sono compresi i costi di viaggio e soggiorno in albergo. Viene dunque da chiedersi se non sia troppo bello per essere vero, e soprattutto sicuro per la salute stessa.

Approfondiamo il tema con il Dott. Federico Zanardi.

Dott. Zanardi, non è tutto oro quello che luccica fuori da nostri confini, vero?

Assolutamente no. Basti pensare che se un Dentista italiano impiega 5-6 sedute complessive ad esempio per terminare un lavoro protesico, attendendo la risposta biologica dei tessuti che ovviamente non è uguale in tutti i soggetti, ecco come sia a dir poco imprudente saltare a piè pari 3-4 passaggi, che poi risultano fondamentali per la garanzia di successo a lungo termine del lavoro stesso, in funzione di un minor costo.

Rapidità non è quindi sinonimo di qualità?

 Dipende dal tipo di intervento perché in assoluto terminare un lavoro complesso in un pochi giorni non è complicato. Io e la mia équipe lo facciamo di routine nella tecnica della cosiddetta implantologia a carico immediato, ossia l’inserimento di sei viti endo-ossee in titanio, seguito nelle successive 24-48 ore dall’avvitamento di una Protesi de­finitiva ed esteticamente molto bella. Per garantire un successo a lungo termine, però, occorrono molti controlli successivi e appare difficile pensare di eseguire all’estero un tale intervento di per sè veloce, ma che richiede controlli di routine a scadenza settimanale. Significherebbe effettuare ogni settimana dai 500 ai 2000 km per una veri­fica di 20 minuti, che comunque è imprescindibile!

In conclusione, il mito della convenienza all’estero, senza perdere in qualità, va del tutto sfatato?

Certo, è impossibile offrire prezzi più bassi del 50-70% garantendo la nostra qualità italiana. Nella mia Struttura, grazie ad importanti economie di scala ed all’ottimizzazione di alcuni oneri ­fissi come quelli amministrativi e gestionali, ottenendo maggiori agevolazioni dai fornitori, siamo in grado di mantenere un elevato livello di qualità e sicurezza con prezzi molto simili, come ad esempio nell’Implantologia, a quelli dei Paesi stranieri. Non occorre dunque intraprendere «viaggi della speranza» all’estero quando qui da noi possiamo contare su Strutture Odontoiatriche che permettono di fruire dell’eccellenza sanitaria italiana a prezzi competitivi.

Dott. Federico Zanardi

Dott. Federico Zanardi