Implantologia a carico immediato: quando e perché

Per implantologia dentale si intende quell’insieme di tecniche chirurgiche atte a riabilitare funzionalmente un paziente edentulo totale o parziale utilizzando impianti dentali.

Si tratta di dispositivi in titanio, inseriti chirurgicamente nell’osso mandibolare o mascellare, sotto la gengiva, al fine di poter innestare protesi, fisse o mobili, per la restituzione della funzione masticatoria. Tali impianti possono essere di diverse forme, inseriti in diverse sedi con tecniche differenti e poi connessi alle protesi con diverse tempistiche.

Implantologia a carico immediato

Negli impianti a carico immediato la protesi viene fissata in 1 o 2 giorni ed il dente risulta subito sostituito, accorciando notevolmente i tempi rispetto al carico differito.

Si attenuano i disagi relativi alla masticazione, che viene immediatamente ripristinata con qualche accortezza nel primo periodo.

Il carico immediato consente di ovviare al forte imbarazzo e disagio che la sdentatura causa nella vita di relazione. In termini di praticità gli impianti garantiscono durata di decine di anni e scarsissima manutenzione, diventando la miglior soluzione a lungo termine per chi ha perso dei denti.

Indicazioni e limiti

Non tutti purtroppo possono sottoporsi a questa procedura che richiede in generale un buon livello di salute ossea; inoltre, l’osso deve essere presente in quantità sufficiente a reggere il carico fin da subito.

Anche la gengiva deve essere in salute ed in quantità sufficiente.

Non ci sono limiti di età, ma naturalmente si deve aver raggiunto il completo sviluppo dentale.

Preparazione al carico immediato

Anzitutto si procede ad un’analisi completa della zona dell’impianto per verificarne l’idoneità al carico immediato. La normale ortopantomografia non è sufficientemente precisa quindi si procede ad una Tac. Sulla base dei risultati e di una visita dentistica classica si decide con l’implantologo se procedere o meno.

L’intervento ed il post

Preparato l’impianto, si esegue l’intervento in sedazione cosciente che prevede la perforazione dell’osso e l’avvitamento della parte in titanio, il tutto in modo completamente indolore. Attesa qualche ora di assestamento, si avvita la protesi e la dentatura è nuovamente completa.

Nei giorni seguenti si procede a visite di controllo periodiche che permettono di assicurarsi che la guarigione proceda come da programma.

In assenza di complicanze, si raggiungeranno gli stessi risultati di un impianto realizzato in modo tradizionale, ma con uno stress sicuramente minore.

Alberto Bozzolan

Du.Val. Servizi Dentali