I nutrienti: regolatori del nostro benessere

I nutrienti: regolatori del nostro benessere

L’organismo umano deve assumere, nell’arco dell’intera esistenza, alcune sostanze necessarie affinché si sviluppi e si rinnovi: i nutrienti.

Classificazione dei nutrienti: macronutrienti e micronutrienti

I nutrienti sono raggruppati in due gruppi ben distinti noti come macronutrienti e micronutrienti.

Del gruppo dei macronutrienti fanno parte:

  • Carboidrati.
  • Grassi.
  • Proteine.
  • Acqua.

Al gruppo dei micronutrienti appartengono:

  • Vitamine.
  • Minerali.

Funzioni

I singoli gruppi di nutrienti hanno funzioni basilari specifiche:

  • L’Acqua idrata, purifica, trasporta nutrienti alle cellule, regola la temperatura corporea.
  • Carboidrati e grassi forniscono energia.
  • Le Proteine si occupano di costruire e ricostruire i tessuti.
  • Vitamine, Minerali, Carboidrati e Proteine regolano il metabolismo.

L’interazione di tutti i nutrienti, edunque delle loro funzioni di base, fa sì che l’intero sistema funzioni efficacemente mantenendo l’organismo in buona salute.

Ne consegue quanto sia fondamentale assumerli tutti in modo equilibrato.

Biodisponibilità e fattori che la influenzano

Come dice la parola stessa, i nutrienti si assumono nutrendosi; tutti gli alimenti contengono i nutrienti, ma non tutti insieme.

La quantità di un nutriente che l’organismo riesce ad assorbire, detta biodisponibilità, è influenzata da fattori detti intrinseci ed estrinseci all’organismo.

I fattori intrinseci, propri dell’organismo stesso e quindi legati strettamente all’individuo, sono età, sesso, genotipo, lo stato nutrizionale e di salute del momento, stato fisiologico e microflora intestinale.

I fattori estrinseci sono invece legati alla fonte nutrizionale, quindi all’alimento: forma chimica, matrice alimentare, cottura, interazione con altri alimenti e quindi composizione del pasto.

Biodisponibilità variabile

La biodisponibilità dei macronutrienti, ovvero di Carboidrati, Grassi e Proteine, si attesta intorno al 90%, il che è molto buona.

I micronutrienti, invece, hanno una biodisponibilità buona per le Vitamine ma scarsa per i Minerali.

In realtà, così come è ben definito quanti nutrienti siano contenuti nei singoli alimenti, non è affatto definita la loro biodisponibilità.

La biodisponibilità è sempre influenzata da fattori quali patologie o disturbi che la aumentano o diminuiscono anche in modo drastico.

Favorire la biodisponibilità con la varietà

Mangiare sempre e solo poche determinate pietanze può portare ad un eccesso di determinati nutrienti e ad una carenza di altri.

Per questo motivo i nutrizionisti ed i medici in generale raccomandano, ed insistono in taluni casi, affinché la dieta quotidiana sia sempre molto varia.

Lavinia Giganti

Dott.ssa Alice Caielli biologa nutrizionista
Dott.ssa Alice Caielli biologa nutrizionista

Dott.ssa Alice Caielli