Ginecomastia, quando il seno è un problema maschile

articolo

E’ possibile che il torace dell’uomo presenti un eccesso di volume nella zona dei pettorali, dovuto ad un aumento di dimensioni della ghiandola oppure per un sovrabbondante tessuto adiposo (grasso), legato a squilibri ormonali, fattori ereditari o costituzionali.

Questo aumento del seno nell’uomo, definito ginecomastia,  rende antiestetico e poco maschile l’aspetto del torace, creando in molti soggetti un disagio psicologico.

Le tipologie di ginecomastia

La ginecomastia può essere vera, in caso di aumento del volume ghiandolare, falsa, in caso di eccesso di tessuto adiposo, mista, se sono presenti entrambe le caratteristiche.

Il Bodytite

La ginecomastia è trattabile attraverso un intervento chiamato Bodytite, il quale agisce come una Liposcultura Radiofrequenza Assistita, eliminando l’eccesso di tessuto adiposo e assicurando una retrazione e tonificazione ottimali della pelle.

Mentre cannule sottili (3-4mm) rimuovono il tessuto adiposo, attraverso piccole incisioni, contemporaneamente opera la a Radiofrequenza Interna  Bodytite, che utilizza l’energia termica per ottenere un risultato uniforme e omogeneo, con una pelle più tonica nelle zone trattate.

Nel caso sia presente anche un aumento di volume della ghiandola, sarà necessario associare al Bodytite l’asportazione chirurgica della ghiandola in eccesso (mastectomia sottocutanea).

Le caratteristiche del Bodytite

L’intervento si esegue in anestesia locale con sedazione, in day surgery con dimissione in giornata. E’ importante osservare un periodo di riposo di almeno 48 ore, mentre dopo 30 giorni sarà possibile riprendere l’attività fisica.

Il grasso aspirato e la ghiandola asportata non si riformano. Sono comunque importanti un’alimentazione equilibrata ed una adeguata attività fisica per mantenere giovanile nel tempo l’aspetto del torace.

 

Dott. Luigi Izzo

Dott. Luigi Izzo