Medicina Estetica

La Medicina Estetica è un settore in grande espansione. Quelli che in gergo si chiamano “ritocchini” sono una grande opportunità per andare a correggere o a migliorare condizioni non così evidenti da giustificare il ricorso alla Chirurgia. La Medicina Estetica, infatti, opera attraverso trattamenti mini-invasivi non chirurgici che intervengono su varie tipologie di inestetismi, più o meno legati al trascorrere degli anni (sovrappeso, cellulite, smagliature, cicatrici, rughe e macchie cutanee, caduta dei capelli, eccesso di peli, ecc.).

Se un inestetismo crea un disagio nel guardarsi e nel relazionarsi con gli altri è giusto fare il possibile per eliminarlo, fermo restando che la valutazione finale debba essere soggettiva da parte dell’interessato che si rivolge al Medico. Esistono tantissime tipologie di Trattamento Estetico per ogni parte del corpo, sulla base dell’obiettivo desiderato, alcune sviluppatesi grazie all’utilizzo della tecnologia: Bioristrutturazione, impianti di Acido Ialuronico (Fillers), ossigeno iperbarico, Peelings, Radiofrequenza (per il viso); Laser per adiposità più o meno localizzata, micro vibrazione compressiva, Carbossiterapia, riduzione cellulite/aumento tonicità cutanea (per il corpo).

Il Medico Estetico deve essere laureato in Medicina e Chirurgia, altre figure professionali in settori affini non garantiscono la necessaria competenza professionale e le conoscenze indispensabili a risolvere in modo serio e duraturo le problematiche di cui si è detto.
riga