Cardiologia e Cardiochirurgia

Il cuore, in assenza di malattie congenite, nasce come macchina perfetta, fulcro della vita che garantisce il funzionamento costante ed efficiente del nostro corpo. Allo stesso tempo, però, il cuore è anche un organo sottoposto quotidianamente a stress e ad attacchi esterni, provenienti, più o meno consapevolmente, da ciò che ingeriamo attraverso l’alimentazione e dai vizi che abbiamo (fumo, alcool, altre sostanze dannose), senza dimenticare sedentarietà ed obesità, due acerrime nemiche, che spesso viaggiano a braccetto, del nostro muscolo vitale.

Le malattie cardiovascolari sono la prima causa di morte al mondo e, nonostante ciò, sono ancora troppe le persone che sottovalutano l’importanza della prevenzione fino a quando non si trovano, improvvisamente, ad affrontare situazioni più o meno gravi.

Le malattie che colpiscono il cuore si distinguono in base alla parte o componente colpita. La più comune è l’aterosclerosi, cioè la progressiva occlusione delle arterie dovuta a placche formate dall’accumulo di grasso; se non adeguatamente e tempestivamente trattata, può condurre all’ictus cerebrale o all’infarto miocardico ed intestinale. Ci sono poi le malattie del muscolo cardiaco, spesso di origine virale (cardiomiopatia, miocardite), quelle che colpiscono le valvole del cuore, spesso congenite (endocardite, stenosi ed insufficienze varie), quelle che alterano la conduzione cardiaca (tachicardia, fibrillazione). Ampio, infine, è il capitolo delle malattie che colpiscono i vasi (ipertensione, ischemia, aneurisma, trombosi), delle patologie congenite e, purtroppo, dei tumori.

In alcuni casi è sufficiente intervenire sulle abitudini alimentari e sullo stile di vita, in altri casi è necessario intervenire chirurgicamente. In tutti i casi è consigliato informarsi per mettere il proprio cuore nelle mani dello specialista più adatto e qualificato.

riga