Blefaroplastica

Glossario Medico

La blefaroplastica è un intervento chirurgico che prevede la rimozione dell’eccesso cutaneo e adiposo dalla palpebra superiore e/o inferiore, per la correzione estetica di difetti, di natura congenita o dovuti all’avanzare dell’età, come occhi piccoli, palpebra cadente o palpebra orientale.

L’intervento

La blefaroplastica può essere praticata sulla palpebra superiore, inferiore o su entrambe (blefaroplastica completa).

Viene praticata in anestesia locale, abbinata ad una leggera sedazione endovenosa, l’intervento è in day hospital e ha una durata di circa mezz’ora per zona.

Blefaroplastica Superiore

Per la parte superiore, viene effettuata un’incisione a forma di ellisse, che ha un vertice in prossimità del canto interno dell’occhio e l’altro alcuni millimetri oltre il canto esterno. L’incisione avviene in maniera tale che la sutura finale possa cadere in una normale piega cutanea quando l’occhio è aperto.

L’operazione si conclude con l’applicazione dei punti dermodermici, per evitare la formazione di cicatrici visibili, che verranno rimossi dopo tre giorni.

Blefaroplastica Inferiore

La parte inferiore, prevede un’incisione a 3 mm sotto le ciglia, la rimozione del grasso in eccesso nella porzione mediale, laterale ed interna e l’applicazione di 3 o 4 punti di sutura, appena al di sotto della rima palpebrale, che verranno tolti dopo circa 4 giorni.

I risultati

I risultati dell’intervento sono apprezzabili dopo circa 20 giorni e hanno un effetto duraturo nel tempo, che varia da persona a persona.

Dott.ssa Maria Rita Andaloro

Dott.ssa Maria Rita Andaloro

Dott. Angelo Serraglio

Dott. Angelo Serraglio