Blefaroplastica, efficace e sempre più richiesta

articolo

E’ di pochi giorni fa la notizia del boom di interventi di blefaroplastica in Giappone, ed in generale in Asia, per acquisire un aspetto più occidentale a discapito del caratteristico sguardo di chi ha gli “occhi a mandorla”.

Al di là dei giudizi sull’opportunità di tale fine, resta il fatto che la blefaroplastica sia uno degli interventi di chirurgia plastica ed estetica più eseguiti nel mondo (1,3 milioni in base agli ultimi dati ufficiali).

Perché scegliere la blefaroplastica

In Italia la blefaroplastica è richiesta – non solo da donne – per riacquistare un viso più fresco e meno stanco, cioè per avere un aspetto più giovanile eliminando le sgradite borse sotto gli occhi.

A volte se ne abusa, ma dovrebbe essere soltanto la presenza di un eccesso di pelle significativo a giustificare la blefaroplastica sulla palpebra superiore, inferiore o su entrambe.

Quando sottoporsi a blefaroplastica

E’ bene ricordare che le borse sotto gli occhi possono essere dovute anche ad una predisposizione genetica e non colpire necessariamente soggetti in là con gli anni. Ecco perché, in presenza delle giuste condizioni, la blefaroplastica è indicata a tutte le età, con tempi di recupero molto brevi: dai 7 ai 14 giorni a seconda che si proceda ad un intervento solo sulla palpebra superiore o anche su quella inferiore.

L’intervento di blefaroplastica

Le incisioni chirurgiche sono pressoché invisibili e i punti di sutura vengono rimossi dopo appena 5 giorni Le cicatrici residuali sono collocate in una posizione tale da celarle e le ecchimosi, possibili dopo l’intervento, scompaiono entro i successivi dieci giorni.

La blefaroplastica è un interveto con un elevato rapporto tra qualità del risultato – affidandosi a mani esperte – e l’impegno da parte del paziente (avviene in day hospital con anestesia locale). Se eseguito con l’obiettivo di apparire più giovane, si può guadagnare tranquillamente una decade di vita rispetto a quanto dice l’anagrafe.

 

Dott. Massimo Dolcet