Biorivitalizzazione: luce alla tua pelle

Una tecnica utilizzata in Medicina Estetica, in modo particolare come anti-aging, in grado di determinare la stimolazione di collagene ed elastina, migliorando la vascolarizzazione distrettuale è la biorivitalizzazione.

La cute invecchia

La cute matura, presenta una diminuita attività del microcircolo, con minore afflusso di ossigeno ai capillari e di principi nutritivi alle cellule, fondamentali per il turn-over cellulare.

Il tutto si traduce nei fenomeni di invecchiamento cutaneo caratterizzati da perdita di idratazione, comparsa di rughe, macchie ed una minore luminosità.

Il trattamento può essere ripetuto a distanza variabile a seconda del prodotto utilizzato, e del tipo di cute; tra le sostanze vengono impiegate l’acido ialuronico, gli amminoacidi o PRP (Platelet Rich Plasma-Plasma arricchito di Piastrine).

La tripla azione della biorivitalizzazione

Lo scopo sarà comunque quello di ottenere:

  • una azione dapprima ristrutturante, mediante la nuova produzione di collagene, elastina o acido ialuronico,
  • – una seconda azione di tipo anti-ossidante, per contrastare l’azione svolta dai radicali liberi prodotti da diversi fattori inquinanti e raggi UV,
  • Infine un’azione idratante, mediante l’immediato richiamo di acqua ai tessuti.

La biorivitalizzazione è un efficace trattamento anti-age, in grado di tonificare il derma profondo del viso, di fronte, rughe di espressione, le rughe della bocca, le rughe glabellari e di ridurre le occhiaie.

Cos’è di fatto la biorivitalizzazione

La biorivitalizzazione consiste in una serie di iniezioni con aghi sottilissimi o in alternativa con una cannula, di acido ialuronico abbinato ad aminoacidi e vitamine, in aree localizzate del viso, del collo e del décolleté.

La biorivitalizzazione del viso si esegue in regime ambulatoriale e prevede l’utilizzo di sostanze biocompatibili e riassorbibili.

Biorivitalizzazione e non solo

Inoltre, può essere eseguita in associazione ad altri trattamenti, quali, ad esempio, ossigenoterapia, carbossiterapia, terapia fotodinamica, luce pulsata, infiltrazione di tossina botulinica, trattamenti laser ed eventuale chirurgia estetica viso.

Effetti collaterali

In seguito al trattamento possono comparire arrossamenti e/o piccoli edemi e/o lividi che andranno via nel giro di pochi giorni, causati dalla puntura della siringa.

 

Dott. Gaetano Di Terlizzi