Angioma via in un baleno con il laser

Focus

L’angioma o emangioma cutaneo è un tumore benigno non pericoloso, una semplice neoformazione vascolare benigna. Può essere congenito, quindi presente dalla nascita (angioma capillare infantile), oppure comparire sul viso o sul corpo successivamente (tipico in questo caso è l’angioma rubino, chiamato così per la caratteristica colorazione, un piccolo neo spesso presente sul torace o sulla schiena).

Soprattutto se compare sul volto, l’angioma risulta senza dubbio antiestetico, ma  anche sul corpo, ad esempio al mare in estate, può risultare imbarazzante e fastidioso. Esso, infatti, può anche ricoprire una parte considerevole di pelle e non essere quindi celabile alla vista altrui. A volte assume la connotazione di vere e proprie macchie, in cui non è chiaro se si tratti di tanti angiomi attaccati o di uno grande. C’è poi un particolare tipo di angioma chiamato “spider” nel quale i vasi vanno a formare una sorta di ragnatela.

Le cause e la soluzione laser

Le cause, a prescindere da che sia congenito o successivo, sono ad oggi sconosciute. Sta di fatto che in alcuni casi i piccoli vasi che riforniscono di sangue la pelle vanno a formare questa anomalia. L’angioma è eliminabile con un trattamento laser di Medicina Estetica. Il laser in questione (NdYag), attraverso il calore sviluppato dall’energia luminosa, procede all’ablazione dei vasi sanguigni responsabili dell’angioma, fino a farli riassorbire senza intaccare i tessuti circostanti sani.

Non residuano cicatrici e tutto avviene ambulatorialmente in poco tempo (circa 20 minuti). Con il consenso dei genitori, è possibile intervenire anche su pazienti minori, maggiori di 12 anni. Non si avverte dolore, al massimo un leggero fastidio. In caso di angiomi estesi, saranno necessarie più sedute e l’ampiezza della zona coinvolta potrà comportare la formazione di un arrossamento/eritema passeggero. Nell’arco di un paio di settimane tutto tornerà alla normalità.

Dott.ssa Monica De Stefani