Acido ialuronico: non solo per bellezza, anche per sport

Acido ialuronico: non solo per bellezza, anche per sport

 

articolo

Siamo abituati a pensare all’acido ialuronico come a uno strumento per recuperare o migliorare la bellezza del volto e di altre parti del corpo attraverso filler e trattamenti estetici di vario tipo. In realtà, l’acido ialuronico è utile anche come terapia antalgica in ambito sportivo, somministrato attraverso infiltrazioni.

La terapia infiltrativa con l’iniezione intra-articolare di prodotti a base di acido ialuronico è diffusa da molti anni nella pratica clinica per il trattamento del dolore da osteoartrosi. L’utilizzo più frequente è nel trattamento dell’artrosi del ginocchio, ma può essere iniettato anche in altre articolazioni, ad esempio tra il polso e la mano per la rizoartrosi o nell’anca per la coxartrosi. In questi due casi serve un guida ecografica per localizzare il punto esatto in cui infiltrare l’acido ialuronico (IMMAGINE).

infiltrazione anca modificato

Le iniezioni si possono effettuare anche sulla spalla, ma generalmente questa articolazione è meno sollecitata perché non deve sorreggere il peso del corpo. L’acido ialuronico è un trattamento che agisce a livello locale con un’azione ritardata e prolungata. È meno efficace rispetto a un’infiltrazione di corticosteroidi per il primo mese dopo l’iniezione, ma è più efficace dopo un mese, avendo un effetto prolungato che può durare dai 6 ai 12 mesi nei casi più fortunati. E’ come se l’articolazione venisse immersa in un ‘nuovo’ liquido sinoviale (il suo lubrificante naturale che ha tra i costituenti principali proprio l’acido ialuronico), in grado di:

  • svolgere appieno le sue funzioni lubrificanti e di ammortizzazione;
  • stimolare la sintesi di nuovo acido ialuronico;
  • alleviare velocemente la sintomatologia dolorosa e di placare l’infiammazione.

E’ evidente come per uno sportivo, in particolare se professionista, la terapia infiltrativa a base di acido ialuronico possa risolvere o tenere sotto controllo problemi articolari, consentendogli di allungare la carriera. E’ fondamentale, però, rivolgersi a Centri di Medicina dello Sport specializzati, quale il Centro Sant’Alessandro di Palazzolo sull’Oglio (BS), dove operino infiltratori esperti, dal momento che le preparazioni vanno dosate in maniera differente e bilanciata, valutando tanti aspetti: dalla sede dell’infiltrazione allo sport praticato, ma non solo. Esistono infatti varie tipologie di acido ialuronico, a seconda del peso molecolare, della struttura, dell’attività principale che deve svolgere. In buona sostanza ogni infiltrazione di acido ialuronico va calibrata e personalizzata.

Centro di Medicina dello Sport S.Alessandro

Centro di Medicina dello Sport S.Alessandro